stampa   invia
17/11/2016

Un Palazzo, la storia di tutti. Cgil presenta progetto ristrutturazione della sede

Costruito nel 1940, fi assegnato alla Cgil dopo la Liberazione, diventando palazzo simbolo delle lotte democratiche e per il lavoro

Un Palazzo, la storia di tutti. Cgil presenta progetto ristrutturazione della sede E´ stato presentato questa mattina il progetto di ristrutturazione della sede della Camera del Lavoro di Foggia, lo storico Palazzo dei Contadini edificato nel 1940 e crocevia di un pezzo importante della storia della città. Durante il fascismo sede del centro servizi per gli agricoltori della provincia, durante la seconda guerra mondiale requisito dai soldati tedeschi della Weermacht, poi occupato dalle truppe di liberazione angloamericane. Dopo il 1945 e l´avvento della Repubblica, il palazzo è stata assegnato alla Cgil ed è diventato simbolo delle lotte democratiche e per l´emancipazione dei lavoratori della provincia di Foggia.

La Cgil per l´opera di ristrutturazione che restituirà decoro anche all´intera area circostante ha previsto un milione di euro. Ma per sostenere l´importante impegno di spesa ha avviato anche una raccolta fondi, che si fonda sullo slogan “Un Palazzo, la storia di tutti”. La campagna sarà animata sui profili social del sindacato e sulla pagina web cameralavoro.cgilfoggia.it, dove sono spiegati gli interventi di recupero con una galleria fotografica sulla storia del palazzo e i rendering dell´opera a lavori ultimati. Dalla stessa pagina sarà possibile effettuare le donazioni attraverso il sistema sicuro paypal o con carta di credito.

“Vogliamo che questa sede – ha spiegato il segretario generale della Cgil di Foggia, Maurizio Carmeno – diventi sempre più patrimonio della città. Abbiamo previsto un auditorium di circa 100 posti che sarà a disposizione della comunità, delle associazioni, per iniziative o come luogo di aggregazione. Ovviamente gli interventi permetteranno di offrire un servizio migliore anche ai nostri iscritti e ai cittadini che si rivolgono al nostro sistema servizi”.