stampa   invia
15/04/2015

Denuncia Alpaa: libretto carburante agricolo, al Comune di Foggia tre mesi d´attesa

"Siamo entrati in piena campagna produttiva, si preparano i terreni per le nuove colture e a causa dei ritardi gli agricoltori sono costretti a pagare di tasca propria"

Denuncia Alpaa: libretto carburante agricolo, al Comune di Foggia tre mesi d´attesa “Non siamo più disposti a tollerare perdite di tempo e soprattutto di reddito per inefficienze burocratiche”. E´ quanto denuncia l´Alpaa Cgil di Foggia in merito ai ritardi dell´ufficio del Comune di Foggia competente al rilascio del libretto Uma, sigla che sta per Utenti motori agricoli e che permette a chi esercita l´attività nel settore primario di beneficiare agevolazioni sui carburanti, impiegati per l´alimentazione di motori di macchine agricole, per l´irrigazione, il riscaldamento di serre e locali produttivi o ancora per la trasformazione delle materie prime.

“Ad oggi dopo svariate richieste da parte dell´associazione per arrivare a una soluzione a fronte del disagio che vivono gli agricoltori – spiega Umberto Porrelli, il presidente della sigla che associa le figure miste, braccianti e assieme piccoli produttori – sembra che il Comune di Foggia dormi sonni sereni. Così non dovrebbe essere perché siamo entrati in piena campagna produttiva, si preparano i terreni per le nuove colture e a causa dei ritardi nel rilascio di questi libretti, fino a 3 mesi per il disbrigo di una pratica, gli agricoltori sono costretti a pagare di tasca propria il carburante”.

Un disagio, il ritardo nel rilascio dei libretti Uma – che consente il ritiro del carburante presso depositi commerciali autorizzati – “che si somma alla riduzione del 26% delle quantità decise dalla Regione Puglia a causa del taglio dei trasferimenti – aggiunge Porrelli -. Chiediamo all´amministrazione comunale di attivarsi quanto prima perché i tempi della natura non possono aspettare i tempi di una burocrazia che non lavora a favore della nostra agricoltura e dei nostri produttori”.