stampa   invia
12/01/2015

Crisi Sangalli Vetro, vertice aggiornato al 15 gennaio al Ministero dell´Economia

Filctem, Femca, Uiltec nazionali, territoriali e RSU dei siti ritenendo l´attuale proprietà non più in grado di far fronte alla situazione hanno chiesto alla famiglia Sangalli di favorire una diversa gestione

Crisi Sangalli Vetro, vertice aggiornato al 15 gennaio al Ministero dell´Economia L´iniziativa coordinata di Filctem, Femca, Uiltec e la lotta dei lavoratori e delle lavoratrici ha ottenuto come primo parziale ma significativo risultato, la convergenza delle posizioni fra Rappresentanti dei lavoratori, delle Istituzioni Regionali, Territoriali e del Governo. In sintesi si è trattato di un giudizio che partendo dalla gravissima situazione finanziaria del Gruppo sono state considerate inadeguate le soluzioni prospettate dall´azienda laddove, oltre alla cessazione delle attività nel Sito di Manfredonia (FG) resterebbero senza prospettive certe anche le restanti
attività nel Sito di Porto Nogaro (UD).

Per queste ragioni Filctem, Femca, Uiltec nazionali, territoriali e RSU dei siti ritenendo l´attuale proprietà non più in grado di far fronte alla situazione hanno chiesto alla famiglia Sangalli di favorire una diversa gestione e hanno indicato nella Amministrazione Straordinaria del Gruppo la soluzione più idonea. E´ urgente e necessario l´avvio di una nuova fase e per questo è importante che già dal prossimo incontro fissato al MiSE per il prossimo 15 gennaio vengano dalla proprietà indicazioni nette in questa direzione.

Per quanto concerne la 13^ mensilità e le altre competenze è stato richiesto di provvedere alla corresponsione a coloro che ancora non l´hanno ricevuta. I rappresentanti aziendali si sono impegnati in tal senso.