stampa   invia
18/06/2012

Cade da impalcatura e finisce nel vano ascensore, a Foggia muore edile di 58 anni

Secondo una prima ricostruzione l´operaio stava preparando il cemento con altri suoi colleghi quando avrebbe ceduto la pedana (altri parlano di una piede in fallo). La morte è giunta sul colpo e i tentativi di rianimarlo

Cade da impalcatura e finisce nel vano ascensore, a Foggia muore edile di 58 anni Un operaio edile di 58 anni, Salvatore Carbone, è morto questa mattina alle 7 in un cantiere edile di Foggia, in viale degli Aviatori, nei pressi del centro commerciale Mongolfiera. Sul posto i vigili del fuoco, alcune pattuglie della polizia di stato e gli uomini dello Spesal, il servizio di prevenzione infortuni sul lavoro. Bisognerà capire se l´operaio e soprattutto la ditta per cui lavorava avessero adottato tutte le misure per prevenire incidenti.

Secondo una prima ricostruzione l´operaio stava preparando il cemento con altri suoi colleghi quando avrebbe ceduto la pedana (altri parlano di una piede in fallo) cadendo nel vano ascensore del cantiere. La morte è giunta sul colpo e i tentativi di rianimarlo da parte dei suoi compagni di lavoro sono stati vani.

Carbone nella sua città, Stornarella, ricopriva dal 2009 incarichi istituzionali: era stato eletto consigliere e quindi nominato assessore dal sindaco.

Alla famiglia del lavoratore il cordoglio e la vicinanza della Fillea Cgil provinciale.