stampa   invia
08/01/2009

Interrogazione della senatrice Mongiello sulle quattro lavoratrici iscritte alla Cgil e licenziate dalla Servizi Informatici

L´atto parlamentare rivolto al ministro del Lavoro, Sacconi, dopo la denuncia della CGIL foggiana, che ha annunciato un ricorso per attività sindacale. Intanto del caso delle quattro lavoratrici si parlerà stamattina a radioarticolo1.com

Interrogazione della senatrice Mongiello sulle quattro lavoratrici iscritte alla Cgil e licenziate dalla Servizi Informatici Un´interrogazione urgente al ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, è annunciata dalla senatrice foggiana Colomba Mongiello (PD) per “sollecitare l´attenzione delle istituzioni, locali e nazionali, sullo strano caso dei licenziamenti di 4 donne sindacaliste da parte di un´azienda sanseverese”.

L´intervento della Mongiello si fonda sulla denuncia pubblica della Camera del Lavoro di San Severo, che ha contestato l´allontamento dal posto di lavoro di 4 dipendenti della Servizi Informatici Srl “immediatamente a ridosso dell´iscrizione al sindacato e della nomina della delegata aziendale”, scrive la senatrice del Partito Democratico. “Trattandosi delle sole iscritte tra i 22 dipendenti, la perfezione della coincidenza legittima qualche dubbio sulle reali ed effettive motivazioni dell´atto aziendale. Inoltre, fa emergere un pericoloso fenomeno di discriminazione al quadrato nei confronti delle donne”.

Al ministro del Lavoro, Colomba Mongiello chiede di intervenire per “favorire il ripristino della piena legalità e agibilità sindacale all´interno della Servizi Informatici Srl”; richiesta estesa al prefetto di Foggia, Antonio Nunziante, “la sensibilità del quale, in particolare su temi del genere, mi consta personalmente”.

In più, considerando il moltiplicarsi di casi in cui “la Cgil è stata costretta a contestare la condotta antisindacale a tutela di lavoratrici e lavoratori licenziati pur in assenza di precise e ragionevoli motivazioni”, la senatrice del PD chiede di adottare ogni misura utile a “scongiurare il rischio che la crisi economica in atto sia strumentalizzata dalle imprese al fine di comprimere il diritto costituzionalmente garantito allo svolgimento dell´attività sindacale”.

Intanto del caso delle quattro lavoratrici si parlerà questa mattina a Radioarticolo1.com, la web radio della CGIL nazionale, all´intero del programma “Lavoradio”, alle ore 11. In diretta telefonica interverrà la coordinatrice della Camera del Lavoro di San Severo, Angela Villani.