stampa   invia
16/04/2007

Accordo sul contratto delle agenzie di assicurazione, interessati oltre 50mila lavoratori

L´ipotesi di intesa siglata a Roma presso il Ministero del Lavoro, a due anni dalla scadenza del contratto

Accordo sul contratto delle agenzie di assicurazione, interessati oltre 50mila lavoratori E´ stata raggiunta a Roma, presso il Ministero del Lavoro, l´ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL per i lavoratori dipendenti delle Agenzie di Assicurazione in Appalto. Ad oltre due anni dalla scadenza del contratto, l´Accordo, sottoscritto dalle OO.SS. Fisac Cgil, Fiba Cisl ,Uilca, FNA e dalle associazioni degli Agenti Sna e Unapass, prevede significativi risultati economici e normativi.

E´ previsto un nuovo livello di confronto tra le OO.SS e le Associazioni datoriali in merito ai piani di riorganizzazione delle imprese e dei Gruppi aziendali Assicurativi, con particolare riferimento alla efficienza dei servizi nei confronti dell´utenza, ai livelli occupazionali e alla organizzazione delle reti agenziali.

Questi aspetti si collegano direttamente sia alle nuove disposizioni legislative riguardanti la liquidazione diretta dei danni RCAuto (Decreto Bersani), che alla nuova realtà di plurimandato agenziale, e rispondono all´impegno delle parti sociali di garantire una migliore qualità del servizio assicurativo all´utenza. Sul piano normativo, va segnalata l´istituzione di un Fondo pensione complementare negoziale di categoria e la ridefinizione degli orari di lavoro, con conseguente estensione del riconoscimento dell´indennità sostitutiva della mensa, che viene quasi raddoppiata.

Attraverso una nuova riparametrazione viene valorizzata la professionalità dei lavoratori.
La prevista adesione al FONDO FOR.TE (Fondo intercategoriale per la formazione) rafforza gli interventi per la riqualificazione professionale (in coerenza anche con le nuove regole di certificazione professionale richieste dall´ISVAP). L´aumento economico è mediamente superiore al 7% e comprende: il recupero dell´inflazione, un aumento minimo dell´1,8% , derivante dalla riparametrazione, cui va aggiunta la rivalutazione degli scatti di anzianità.

Gli arretrati, mediamente pari a 1280 euro, saranno erogati in due tranches ad Aprile e Agosto. Inoltre gli aumenti economici per il biennio 2007 /2008 saranno definiti nel corso dell´ incontro previsto per il prossimo 20 Aprile. Infine viene dato avvio all´Ente Bilaterale che ha lo scopo di monitorare il Settore , promuovere percorsi professionali e formativi, nonché attuare la Cassa Malattie per la categoria.

“I risultati raggiunti – commenta il Segretario responsabile Assicurativo della Fisac CGIL Roberto Treu – dopo oltre due anni di trattativa, condizionata fortemente dai riflessi derivanti dalle modifiche legislative riguardanti il settore, rappresentano una positiva risposta alle aspettative economiche e normative degli oltre 50.000 lavoratori delle Agenzie in Appalto e - continua ancora Treu - prevedono nuovi livelli di responsabilità delle Agenzie nella qualità della gestione dei servizi assicurativi a favore dei cittadini”.